Certe cose come te le spiego

Certe cose come te le spiego

Come spiegare qualcosa in inglese

Gli articoli di Verywell Mind sono revisionati da medici certificati e professionisti della salute mentale. I revisori medici confermano che il contenuto è completo e accurato e riflette le ultime ricerche basate sull’evidenza. I contenuti vengono rivisti prima della pubblicazione e in occasione di aggiornamenti sostanziali. Per saperne di più.

Quando si sente la mancanza di qualcuno, non si può negare la cruda emozione. Non si riesce a togliersela dalla testa e rimane, come una mosca fastidiosa che ronza in estate. Sentire la mancanza di qualcuno è abbastanza comune, ma quello che si fa quando ci si sente così può variare.

“Quando si sente la mancanza di qualcuno significa che si tiene davvero a quella persona e che la si apprezza.  Hai bisogno di questa persona nella tua vita perché ti fa sentire meglio e sei più felice. Ecco perché vi manca qualcuno”, dice Katie Lasson, sessuologa clinica e consulente relazionale.

Quando ci sono ferite fresche, tutto può scatenarsi. Le emozioni si scatenano quando si sente la mancanza di qualcuno e tutto può far riaffiorare vecchi ricordi. La mente è potente per la quantità di informazioni, ricordi ed emozioni che può contenere.

Cosa significa quando si fa fatica a spiegare le cose?

Disturbo dell’elaborazione uditiva centrale. Le persone affette da questa patologia hanno difficoltà a comprendere e ricordare i compiti legati al linguaggio. Hanno difficoltà a spiegare le cose, a capire le battute e a seguire le indicazioni. Confondono le parole e si distraggono facilmente.

Come si spiega qualcosa in un saggio?

Identificate il primo argomento con una frase di argomento. Fornite le prove di questa frase utilizzando le vostre fonti. Spiegate le prove e collegatele alla vostra argomentazione. Concludete ogni paragrafo rafforzando la vostra argomentazione e spiegando perché è importante.

  Come collegare entrambe le cuffie bluetooth

Qual è la parola per spiegare se stessi?

1 chiarire, chiarire, definire, dimostrare, descrivere, rivelare, elucidare, spiegare (formale) esporre, illustrare, interpretare, rendere chiaro o semplice, risolvere, risolvere, insegnare, spiegare. 2 rendere conto, giustificare, dare una spiegazione, dare una ragione, giustificare.

Come spiegare

Gli articoli di Verywell Family sono revisionati da medici certificati e da professionisti della sanità familiare. I revisori medici confermano che il contenuto è completo e accurato e riflette le ultime ricerche basate sull’evidenza. I contenuti vengono rivisti prima della pubblicazione e in occasione di aggiornamenti sostanziali. Per saperne di più.

L’apprendimento delle abilità sociali è una parte fondamentale dello sviluppo del bambino. Buone abilità sociali permettono ai bambini di interagire positivamente con gli altri e di comunicare efficacemente i propri bisogni, desideri e sentimenti. Inoltre, i benefici di solide abilità sociali vanno ben oltre le relazioni sociali e l’accettazione. I bambini con migliori abilità sociali possono trarre benefici immediati. Per esempio, uno studio ha rilevato che buone abilità sociali possono ridurre lo stress nei bambini che frequentano gli asili nido.

Le abilità sociali devono essere continuamente perfezionate durante la crescita dei bambini. Non sono qualcosa che un bambino ha o non ha. Queste abilità continuano a svilupparsi con l’età e possono essere apprese e rafforzate con l’impegno e la pratica.

Alcune abilità sociali sono piuttosto complicate, come capire che è importante essere assertivi quando un amico è vittima di bullismo o rimanere in silenzio quando non si è d’accordo con una decisione dell’arbitro. Cercate i momenti di insegnamento in cui potete aiutare i vostri figli a migliorare. Per saperne di più sulle sette abilità sociali più importanti per i bambini e su come insegnarle.

Come spiegare le cose

Mi sono reso conto che impiego molte energie nel cercare di spiegare le mie decisioni. A volte queste spiegazioni sono un tentativo onesto di entrare in contatto con un’altra persona o di uscire un po’ di più dalla clandestinità. Spesso, invece, sono il risultato dei miei dubbi e del mio desiderio di piacere agli altri.

  Come guardare amazon prime su tv

Ad esempio, sento l’obbligo di dire sì a qualsiasi invito o richiesta che ricevo. A volte sono felice di accettare, altre volte preferirei fare qualcos’altro. La situazione si complica quando la cosa che preferirei fare sembra poco importante.

Desiderare una serata tranquilla a casa non mi sembra un motivo valido per rifiutare un invito a uscire. Allora mi vengono in mente tutte le ragioni per cui non posso andare: sono esausta e forse mi sento un po’ male e ho molte cose da fare il giorno dopo e… e… e… e…

Per qualche motivo, “perché qualcuno me l’ha chiesto” è una ragione sufficiente per dire di sì, ma per dire di no sento di dover dimostrare che c’è un’abbondanza di circostanze importanti e ineluttabili a ostacolarmi.

Avevo deciso di ritirarmi dalla guida di un gruppo di discussione e avevo accettato di incontrare la donna che avrebbe dovuto trovare il mio sostituto. Non dovevo spiegare perché me ne andavo. Avrei potuto dare una motivazione generica o rifiutare del tutto.

Esprimere le emozioni

I bambini a partire dal primo anno di vita iniziano a mostrare emozioni e, che ve ne rendiate conto o meno, è allora che iniziate a mostrarle anche voi. Ricordate quando avete detto al vostro piccolo “Ahi” e vi siete accigliati quando ha lanciato la macchinina? Quella è un’emozione! “Identifichiamo, dimostriamo e spieghiamo implicitamente perché i nostri bambini non dovrebbero comportarsi in un certo modo, discutendo e mostrando loro il modo corretto”, afferma Jaime Gleicher, LMSW, terapista comportamentale presso l’Harstein Psychological Services Center di New York.

  Come modificare la copertina di una storia in evidenza

Ma spesso non ci prendiamo lo stesso tempo e lo stesso impegno per dare questo tipo di indicazioni emotive ai bambini in età scolare. “Se vi limitate a dire a vostro figlio di andare in camera sua quando si comporta male, perdete l’occasione di discutere con lui del motivo per cui si è comportato male e di come potrebbe sentirsi”, aggiunge. Questi piccoli gesti possono aprire la porta alla comunicazione e aiutare il bambino a comprendere la complessità delle emozioni.

“Non esiste una materia scolastica sull’identificazione e la spiegazione delle emozioni, anche se la costruzione e la crescita dell’intelligenza emotiva e del vocabolario emotivo del bambino dovrebbero iniziare fin dalla più tenera età. A mio parere, è importante quanto imparare i numeri, le lettere e l’ordinamento dei colori”, afferma Gleicher. Lo scopo dei sentimenti è dare un senso a ciò che accade dentro di noi e intorno a noi. I sentimenti ci danno un feedback rapido da utilizzare sulla base delle nostre esperienze passate.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad