Come funzionano gli europei di calcio

Come funzionano gli europei di calcio

I migliori club di calcio in Europa

Questo articolo necessita di ulteriori citazioni per la verifica. Si prega di contribuire a migliorare questo articolo aggiungendo citazioni a fonti affidabili. Il materiale privo di fonti può essere contestato e rimosso.Trova fonti:  “English football league system” – news – newspapers – books – scholar – JSTOR (gennaio 2022) (Scopri come e quando rimuovere questo messaggio template)

Il sistema del campionato di calcio inglese, noto anche come piramide calcistica, è una serie di campionati interconnessi per club di calcio maschile di associazione in Inghilterra, con cinque squadre del Galles, una di Guernsey, una di Jersey e una dell’Isola di Man. Il sistema ha un formato gerarchico con promozioni e retrocessioni tra i campionati a diversi livelli, consentendo anche al club più piccolo la possibilità teorica di salire ai vertici del sistema. Ci sono più di 140 campionati individuali, che contengono più di 480 divisioni[1].

Il numero esatto di club varia di anno in anno, in quanto i club entrano e escono dalle leghe, si fondono o chiudono del tutto, ma una media stimata di 15 club per divisione implica che più di 7.000 squadre di quasi 5.300 club sono membri di una lega nel sistema dei campionati di calcio maschile inglese.

Campionati europei

Le “Big Five” rappresentano i cinque campionati di calcio di maggior successo in Europa, costituiti dalla Premier League in Inghilterra, dalla Liga in Spagna, dalla Bundesliga in Germania, dalla Serie A in Italia e dalla Ligue 1 in Francia. I ricavi combinati di questi cinque campionati, che rappresentano ciascuno la divisione calcistica di livello più alto nei rispettivi Paesi, sono più che raddoppiati nell’ultimo decennio, raggiungendo un totale di circa 15,1 miliardi di euro nel 2019/20.

  Come capire gli uomini dai loro sms

La Premier League è il campionato di calcio di maggior successo tra i cinque, avendo raggiunto un fatturato di circa sei miliardi di euro nel 2020/21. La redditività della Premier League ha sfiorato il miliardo di euro nel 2019. Nello stesso anno, i costi salariali dei campionati variavano da circa 1,4 miliardi di euro nella Ligue 1 in Francia a 3,5 miliardi di euro nella Premier League. Inoltre, il valore del marchio dei rispettivi campionati variava da 1,3 miliardi di euro della Ligue 1 a 8,6 miliardi di euro della Premier League.

Anche se la Premier League è al top nella maggior parte degli aspetti del calcio in Europa, non ha la media di spettatori più alta. Le partite della Bundesliga tedesca hanno registrato la media di presenze più alta dal 2005. Nella stagione 2018/2019, la Bundesliga ha registrato una media di 42,74 mila presenze, seguita dalla Premier League con 38,48 mila tifosi. Ulteriori informazioni sui principali campionati di calcio europei e sull’esperienza dei tifosi sono disponibili nel documento 2021.

Campionati di calcio europei

La competizione è stata fondata come FA Premier League il 20 febbraio 1992 in seguito alla decisione dei club della Football League First Division di staccarsi dalla Football League, fondata nel 1888, e di approfittare di una lucrosa vendita di diritti televisivi a Sky.[3] Dal 2019 al 2020, gli accordi sui diritti televisivi accumulati dalla lega hanno avuto un valore di circa 3 miliardi di sterline all’anno. 1 miliardo di sterline all’anno, con Sky e BT Group che si sono assicurati i diritti nazionali per trasmettere rispettivamente 128 e 32 partite.[4][5] La Premier League è una società per azioni la cui gestione è affidata all’amministratore delegato Richard Masters, mentre i club membri agiscono in qualità di azionisti.[6] Nel 2016-17 ai club sono stati assegnati ricavi da pagamenti centrali per 2,4 miliardi di sterline, con altri 343 milioni di sterline di pagamenti di solidarietà ai club della English Football League (EFL).[7]

  Come sapere se il mio account è stato violato

La Premier League è il campionato sportivo più seguito al mondo, trasmesso in 212 territori da 643 milioni di case e con un pubblico televisivo potenziale di 4,7 miliardi di persone.[8][9] Per la stagione 2018-19, la media delle presenze alle partite della Premier League è stata di 38.181,[10] seconda a quella della Bundesliga tedesca (43.500),[11] mentre l’affluenza aggregata di tutte le partite è la più alta di qualsiasi campionato di calcio associativo, con 14.508.981 spettatori. [12] La maggior parte degli stadi è vicina alla capienza.[13] La Premier League è al primo posto nei coefficienti UEFA dei campionati basati sulle prestazioni nelle competizioni europee nelle ultime cinque stagioni a partire dal 2021.[14] La massima serie inglese ha prodotto il secondo maggior numero di titoli di UEFA Champions League/Coppa Europa, con cinque club inglesi che hanno vinto quattordici trofei europei in totale.[15]

I migliori campionati di calcio in Europa

I campionati che prevedono più livelli, promozioni e retrocessioni possono spesso causare sgomento tra coloro che non sono stati indottrinati fin dalla nascita. Un appassionato di sport cresciuto negli Stati Uniti è abituato a sentirsi turbato, o addirittura a vergognarsi, quando la squadra che ha scelto arriva ultima in campionato. Ma la tifosa dei Seattle Mariners che vive da sempre non vede la sua squadra precipitare, ad esempio, in Tripla A dopo una stagione particolarmente disastrosa.

Il divario tra gli sport con cui siamo cresciuti e quelli a cui cerchiamo di dare un senso può essere così ampio che alcune persone semplicemente rinunciano. Altri continuano a seguirlo, ma spesso si confondono in punti pertinenti, come ad esempio il motivo per cui le squadre inglesi sono retrocesse in un campionato chiamato “Championship”. E anche chi segue una squadra di calcio da decenni spesso non è sicuro delle regole vigenti in altri Paesi, chiedendosi se sia la differenza reti o il record di vittorie a testa a determinare la classifica di una squadra.

  Come recuperare file eliminati dal cestino

Non preoccupatevi! Questa guida risponde a tutte le vostre domande, assicurandovi di poter parlare senza problemi dei playoff di promozione dell’Inghilterra, delle regole della Spagna sulle squadre B e della carta “esci gratis di prigione” della Germania. Ogni sezione illustra il sistema di campionati di un paese, le regole per la promozione e la retrocessione e il modo in cui una squadra può giocare per entrare in Europa. Abbiamo anche fornito un’utile guida al vocabolario, anche se questo potrebbe non garantirvi la differenza tra “campionato” e “divisione”.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad