Come leggere la carta didentità elettronica

Come leggere la carta didentità elettronica

Carta d’identità – deutsch

La visione di questo programma governativo di modernizzazione si basa su un’idea forte: estendere tutti gli usi tradizionali delle carte d’identità al mondo digitale e generare benefici in termini di maggiore competitività, reattività e ubiquità.

Il valore reale di questo programma diventa evidente solo se si considera il contributo fornito alla società, il rafforzamento dei valori di fiducia e coesione all’interno delle comunità e il suo scopo primario di coesione sociale.

I benefici di una trasformazione di questo tipo sono più politici che economici. Senza questa visione olistica, è quasi impossibile giustificare i notevoli sforzi necessari per intraprendere un tale cambiamento.

Il 10 febbraio 2021 il Ministero federale degli Interni ha annunciato che, a partire dall’autunno 2021, i tedeschi potranno memorizzare sul proprio telefono una versione digitale della carta d’identità nazionale. Un PIN sarà utilizzato per dimostrare di essere chi si dichiara.

Tra i principali Paesi europei, la Germania è stata particolarmente audace, con una forte volontà politica ai più alti livelli di governo di modernizzare il Paese e fornire alla popolazione gli strumenti per migliorare la società in termini di competitività, benessere e condizioni di vita.

Cos’è la carta d’identità elettronica tedesca e come si usa?

Dal 2017, tutti i permessi di soggiorno e le carte d’identità personali in Germania vengono rilasciati con un chip elettronico contenente i vostri dati personali. Questo chip consente al documento d’identità di essere letto da un lettore di carte o da uno smartphone per utilizzare la funzione di identificazione elettronica (eID).

Come si attiva la funzione eID?

Come posso attivare la funzione ID online per la mia carta d’identità? Quando si richiede una nuova carta d’identità, la funzione eID viene attivata automaticamente. Riceverete una lettera con il vostro PIN di trasporto a cinque cifre. La prima volta che si utilizza la funzione eID, lo si cambierà con un PIN a sei cifre di propria scelta.

  Come si firma digitalmente un documento

Carta d’identità nazionale Eea Germania

Con la nuova carta d’identità elettronica è possibile identificarsi su Internet, presso i distributori automatici (ad esempio per confermare la propria età) e i terminali self-service delle autorità pubbliche – in modo facile, rapido e sicuro.

Si noti che la carta d’identità elettronica per i cittadini dell’UE e del SEE con funzione eID è destinata esclusivamente all’utilizzo dei servizi digitali. Non sostituisce il passaporto o la carta d’identità stranieri riconosciuti e validi per l’identificazione, ad esempio quando si viaggia. La carta eID non può quindi essere utilizzata come documento di viaggio ufficiale.

Se non si ha la residenza in Germania, è necessario fornire un’altra prova della propria residenza. Potete informarvi presso la missione tedesca competente all’estero (ambasciata o consolato) su quali documenti sono necessari.

Con la carta d’identità elettronica è possibile utilizzare i servizi di amministrazione digitale sui portali amministrativi dei governi federali e statali e creare un proprio account utente per la prova d’identità elettronica.

Un’altra funzione della nuova carta d’identità elettronica è la cosiddetta lettura in loco. Si noti che per utilizzare la lettura in loco è necessario innanzitutto identificarsi presso il punto vendita utilizzando un passaporto valido o un documento d’identità con foto ufficiale. Ciò è diverso dall’utilizzo della carta d’identità tedesca per la lettura in loco.

La carta d’identità tedesca è stata usata in modo improprio

L’identificazione elettronica (“eID”) è una soluzione digitale per dimostrare l’identità di cittadini o organizzazioni. Può essere utilizzata per visualizzare l’accesso a benefici o servizi forniti da autorità governative, banche o altre aziende, per i pagamenti mobili, ecc. Oltre all’autenticazione e al login online, molti servizi di identità elettronica offrono agli utenti anche la possibilità di firmare documenti elettronici con una firma digitale.

  Come eliminare le voci nella testa

Una forma di eID è la carta d’identità elettronica (eIC), una carta d’identità fisica che può essere utilizzata per l’identificazione o l’autenticazione personale online e offline. La eIC è una smartcard nel formato ID-1 di una normale carta bancaria, con informazioni sull’identità stampate sulla superficie (come i dati personali e una fotografia) e in un microchip RFID incorporato, simile a quello dei passaporti biometrici. Il chip memorizza le informazioni stampate sulla carta (come il nome e la data di nascita del titolare) e le foto del titolare. Possono essere scattate più foto da diverse angolazioni e con diverse espressioni facciali, consentendo così ai sistemi biometrici di riconoscimento facciale di misurare e analizzare la struttura complessiva, la forma e le proporzioni del volto.[1] Può anche memorizzare le impronte digitali del titolare. La carta può essere utilizzata per l’autenticazione online, ad esempio per la verifica dell’età o per le applicazioni di e-government. Sul chip può essere memorizzata anche una firma elettronica, fornita da un’azienda privata.

Numero di carta d’identità in Germania

La carta rilasciata al cittadino italiano è accettata in sostituzione del passaporto per esercitare il diritto di libera circolazione nello Spazio Economico Europeo e in Svizzera o per recarsi in quei Paesi con i quali l’Italia ha sottoscritto specifici accordi.[8][9]

Nonostante per l’identificazione si possa esibire qualsiasi documento rilasciato dallo Stato (come il passaporto, la patente di guida, ecc.),[10] la carta d’identità è molto diffusa in Italia, tanto che è il primo documento richiesto e il più accettato sia nel settore pubblico che in quello privato.

  Come scannerizzare un documento in pdf

Per un cittadino italiano non è obbligatorio portare con sé la carta stessa, a meno che non venga espressamente richiesto dalle autorità di pubblica sicurezza, che di solito chiedono solo l’identità di una persona, non un documento specifico. Tuttavia, se gli agenti di pubblica sicurezza non sono convinti dell’identità dichiarata, come nel caso di una dichiarazione verbale di identità, possono trattenere il richiedente fino all’accertamento dell’identità.[11][12]

Per legge, invece, tutti gli stranieri in Italia devono avere sempre con sé un documento di identità. I cittadini dello Spazio economico europeo e della Svizzera devono essere pronti a esibire la carta d’identità nazionale o il passaporto. I cittadini non appartenenti al SEE devono avere con sé il passaporto con l’apposito timbro d’ingresso.[13][14]

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad