Come registrarsi su istanze on line

Come registrarsi su istanze on line

Registro di distribuzione Aws

È possibile verificare che una connessione stia utilizzando Kerberos interrogando la vista di gestione dinamica sys.dm_exec_connections. Eseguire la seguente query e controllare il valore della colonna auth_scheme, che sarà “KERBEROS” se Kerberos è abilitato.

Quando un’applicazione apre una connessione e utilizza l’autenticazione di Windows, SQL Server Native Client passa il nome del computer di SQL Server, il nome dell’istanza e, facoltativamente, un SPN. Se la connessione passa un SPN, questo viene utilizzato senza alcuna modifica.

In entrambi gli scenari precedenti, l’SPN viene inviato al Key Distribution Center per ottenere un token di sicurezza per l’autenticazione della connessione. Se non è possibile ottenere un token di sicurezza, l’autenticazione utilizza NTLM.

Un nome principale di servizio (SPN) è il nome con cui un client identifica in modo univoco un’istanza di un servizio. Il servizio di autenticazione Kerberos può utilizzare un SPN per autenticare un servizio. Quando un client vuole connettersi a un servizio, individua un’istanza del servizio, compone un SPN per quell’istanza, si connette al servizio e presenta l’SPN per l’autenticazione del servizio.

Aggiungere un’istanza ec2 al bilanciatore di carico

Per utilizzare questi comandi, è necessario appartenere al gruppo Team Foundation Administrators. Per registrare o disregistrare un’istanza di PWA, è necessario anche appartenere al gruppo Administrators dell’istanza. Per ulteriori informazioni, vedere Assegnazione di autorizzazioni.

  Come calcolare la percentuale su excel

Specifica l’URL (uniform resource locator) di un server application-tier per Team Foundation. Si specifica l’URI nel seguente formato: http://ServerName:Port/VirtualDirectoryName Se non si specifica una directory virtuale, si specifica l’URL nel seguente formato: http://ServerName:Port

Specifica l’URL che è stato registrato più di recente per un’istanza di PWA. Quando l’URL cambia per un PWA registrato, è possibile utilizzare questo interruttore per registrare nuovamente il PWA. Si specifica l’URL nel seguente formato: http://PWAServerName/PWAInstance

Registra un’istanza di PWA con un server diverso su cui è in esecuzione Team Foundation Server e disregistra l’istanza dal server su cui è stata registrata più di recente. Ad esempio, quando si sposta una raccolta di progetti su un altro server application-tier, è necessario registrare nuovamente la PWA per la raccolta sul nuovo server.

I processi Elb non sono sani su tutte le istanze

Simple Injector consente di registrare un delegato Func<T> per la creazione di un’istanza. Questo è particolarmente utile in scenari in cui è impossibile per il contenitore creare l’istanza. Sono disponibili sovraccarichi del metodo Register che accettano un argomento Func<T>:

Nelle situazioni in cui un servizio ha bisogno di creare istanze multiple di un certo componente o di controllare esplicitamente la durata di vita di tale componente, si possono usare le fabbriche astratte. Invece di iniettare un IMyService, si dovrebbe iniettare una IMyServiceFactory che crea nuove istanze di IMyService:

  Come dire ad una ragazza che ti piace

Attenzione: La registrazione di delegati Func<T> per impostazione predefinita è un errore di progettazione. L’uso di delegati Func<T> rende il progetto più difficile da seguire e il sistema più difficile da mantenere e testare. Il sistema dovrebbe avere al massimo pochi di questi costruttori. Se nel vostro sistema ci sono molti costruttori che dipendono da una Func<T>, date un’occhiata alla vostra strategia di dipendenza. L’articolo seguente spiega in dettaglio perché i factory astratti (come Func<T>) sono un odore di progettazione.

Gruppo di autoscaling nlb

Le variabili semplici combinano un nome di variabile con un singolo valore. È possibile utilizzare questa sintassi (e quella per gli elenchi e i dizionari illustrata di seguito) in diversi luoghi. Per i dettagli sull’impostazione delle variabili nell’inventario, nei playbook, nei file riutilizzabili, nei ruoli o alla riga di comando, vedere Dove impostare le variabili.

Dopo aver definito una variabile, si può usare la sintassi di Jinja2 per farvi riferimento. Le variabili Jinja2 utilizzano doppie parentesi graffe. Ad esempio, l’espressione Il mio amplificatore va a {{ max_amp_value }} dimostra la forma più elementare di sostituzione delle variabili. È possibile utilizzare la sintassi di Jinja2 nei playbook. Per esempio:

Se si inizia un valore con {{ foo }}, è necessario citare l’intera espressione per creare una sintassi YAML valida. Se non si cita l’intera espressione, il parser YAML non può interpretare la sintassi: potrebbe essere una variabile o l’inizio di un dizionario YAML. Per una guida alla scrittura di YAML, si veda la documentazione sulla sintassi di YAML.

  Come fregare il 10 e lotto

Entrambi gli esempi fanno riferimento allo stesso valore (“uno”). La notazione a parentesi funziona sempre. La notazione a punti può causare problemi perché alcune chiavi si scontrano con attributi e metodi dei dizionari python. Usare la notazione a parentesi se si usano chiavi che iniziano e finiscono con due trattini bassi (che sono riservati a significati speciali in python) o sono attributi pubblici noti:

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad