Come disintossicare un bambino dal cellulare

Sintomi di astinenza da disintossicazione digitale

Gli ultimi due anni sono stati difficili per molti. Per non parlare di quelli di noi che hanno bilanciato il lavoro da casa con la cura dei figli, la scuola e la cura della famiglia. Nel bel mezzo di una pandemia, quando nulla è più ciò a cui siamo abituati, le opzioni su come intrattenere i bambini senza schermi sono state poche.

Come migliaia di altre mamme, quando ho bisogno di inviare un’e-mail, preparare un pasto o completare un lavoro domestico, mettere i miei figli davanti a uno schermo è stata una soluzione rapida. Per i genitori come me, che si sentono sotto pressione in tutte le direzioni, può diventare facile diventare dipendenti dall’aiuto che può dare un dispositivo.

Mentre il mondo si libera da chiusure, regole e restrizioni, molti genitori come me sono alla ricerca di idee e tattiche per resettare queste abitudini malsane e implementare in modo proattivo strategie per rendere i dispositivi meno presenti nel loro kit di strumenti genitoriali.

La parola “disintossicazione” è più comunemente associata a salutismo di fine anno, succhi verdi e perdita di peso, ma un nuovo movimento di disintossicazione digitale sta prendendo piede, non solo per gli adulti, ma anche per i bambini.

Quanto tempo occorre ai bambini per disintossicarsi dallo schermo?

Quanto tempo impiegano i bambini a disintossicarsi dagli schermi? Tenetevi forte. Per completare una disintossicazione digitale completa, il dottor Kardaras raccomanda che il bambino non usi lo schermo per 4-6 settimane. Per molti genitori questo potrebbe sembrare un compito impossibile.

  Come scaricare foto da cellulare a pc

Come posso interrompere la dipendenza da schermo di mio figlio?

Rivedere le proprie abitudini mediatiche e pianificare il tempo per giochi e attività alternative. Incoraggiate orari giornalieri “senza schermo”. Spegnete i vostri schermi quando non sono in uso (compresa la TV di sottofondo). Evitare gli schermi almeno un’ora prima di andare a letto e scoraggiare l’uso di schermi ricreativi nelle camere da letto.

Disintossicazione dallo schermo per gli adulti

Gli articoli di Verywell Family sono revisionati da medici certificati e da professionisti della sanità familiare. I revisori medici confermano che il contenuto è completo e accurato e riflette le ultime ricerche basate sull’evidenza. I contenuti vengono rivisti prima della pubblicazione e in occasione di aggiornamenti sostanziali. Per saperne di più.

Nel mondo di oggi non è possibile evitare gli schermi. Ci sono televisori nelle sale d’attesa, tablet nelle scuole e smartphone nelle tasche della maggior parte delle persone. Poiché la tecnologia continua ad emergere e gli schermi sono diventati parte integrante della vita quotidiana, alcune famiglie hanno avuto difficoltà a decidere quanto tempo concedere ai bambini di usare i dispositivi elettronici.

Anche l’Accademia Americana di Pediatria ha cambiato i propri consigli nel corso degli anni. Per molti anni, l’Accademia ha raccomandato che i bambini non trascorressero più di due ore al giorno davanti allo schermo. Tuttavia, con l’aumentare della portabilità dei dispositivi elettronici, l’Accademia ha riconosciuto la difficoltà di far rispettare questi limiti.

Dopo tutto, se un bambino di 12 anni ha uno smartphone in tasca, come si fa a limitare la frequenza con cui fissa lo schermo? O se il vostro bambino di 9 anni usa il tablet per leggere i libri, dovreste comunque fissare un limite di tempo rigoroso?

  Come stampare dal cellulare alla stampante epson

Come disintossicare il bambino dai videogiochi

Gli ultimi due anni sono stati difficili per molti. Per non parlare di quelli di noi che hanno bilanciato il lavoro da casa con la cura dei figli, la scuola e la cura della famiglia. Nel bel mezzo di una pandemia, quando nulla è più ciò a cui siamo abituati, le opzioni su come intrattenere i bambini senza schermi sono state poche.

Come migliaia di altre mamme, quando ho bisogno di inviare un’e-mail, preparare un pasto o completare un lavoro domestico, mettere i miei figli davanti a uno schermo è stata una soluzione rapida. Per i genitori come me, che si sentono sotto pressione in tutte le direzioni, può diventare facile diventare dipendenti dall’aiuto che può dare un dispositivo.

Mentre il mondo si libera da chiusure, regole e restrizioni, molti genitori come me sono alla ricerca di idee e tattiche per resettare queste abitudini malsane e implementare in modo proattivo strategie per rendere i dispositivi meno presenti nel loro kit di strumenti genitoriali.

La parola “disintossicazione” è più comunemente associata a salutismo di fine anno, succhi verdi e perdita di peso, ma un nuovo movimento di disintossicazione digitale sta prendendo piede, non solo per gli adulti, ma anche per i bambini.

Disintossicazione dalla tv per i bambini

“La maggior parte dei genitori che aiuto sono genitori fantastici con bambini fantastici e stanno già lavorando per monitorare il tempo trascorso sullo schermo dai loro figli”, ha detto DeFrank. “Stanno togliendo tempo a chi si comporta male e ne stanno aggiungendo di nuovo, ma si accorgono che non funziona ancora”.

Secondo l’autrice, il problema è legato alla chimica del cervello. Troppo tempo trascorso sullo schermo crea livelli eccessivi di dopamina nel cervello, che può creare dipendenza. Per i bambini, si tratta di un problema che può seguirli anche nella vita adulta.

  Cos è la ram di un cellulare

“Quello che state facendo è resettare i livelli di dopamina dei vostri figli, perché quando scorrono, giocano, toccano, i livelli di dopamina nel loro cervello sono eccezionalmente alti”, spiega DeFrank.

“La vita reale non è paragonabile. È per questo che si lamentano della noia, ma quando si concede loro questa finestra di due settimane per ripristinare i livelli di vita normale. Si dà loro il tempo di riaccendere l’amore per le attività della vita reale”, ha aggiunto.

“Una volta che si è riusciti a calibrare il tutto e a farlo funzionare bene per i propri figli e la propria famiglia, si dovrebbe essere a posto per un po’ di tempo, ma ci sono state famiglie che hanno perso il controllo e hanno fatto un’altra disintossicazione e questo è ottimo”, ha detto DeFrank.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad