Come navigare in incognito sul cellulare

Come navigare in incognito sul cellulare

Significato di Incognito

Ogni volta che si prende il telefono per partecipare a una chat di gruppo, guardare un video su YouTube o fare una ricerca su Internet, si lascia un’impronta digitale della propria attività. Questa traccia può compromettere la vostra privacy la prossima volta che un amico prende in prestito il vostro dispositivo. Inoltre, mette a rischio le vostre informazioni personali nel caso in cui il vostro telefono finisca in mani poco serie.

In questa guida vi spiegheremo come evitare che il vostro dispositivo registri e memorizzi dati in cui altre persone possano facilmente imbattersi. Ci concentreremo sulla pulizia dell’archiviazione locale del telefono, invece di limitare le informazioni che le app inviano al cloud.

Il browser web del telefono, come quello del computer, offre una modalità in incognito o privata che limita i dati. Quando si apre una sessione in questa modalità, l’applicazione dimentica le pagine visitate e le parole chiave ricercate non appena si chiude la finestra.

La procedura di utilizzo di questa modalità dipende dall’applicazione del browser che si preferisce. Ad esempio, per avviare la modalità in incognito con Chrome, toccare il pulsante Menu (tre punti) in alto a destra della pagina e scegliere Nuova finestra in incognito. Se si dimentica di navigare in incognito, si possono comunque cancellare i dati salvati. Basta andare di nuovo al menu e trovare Impostazioni. Alla voce Privacy e sicurezza si trova l’opzione Cancella dati di navigazione. Facendo clic su di essa, apparirà una finestra di dialogo con numerose opzioni per la cancellazione dei dati. Scegliete quella che fa al caso vostro e cliccate su Cancella dati.

  Come capire se il cellulare è sotto controllo

Browser in incognito

Skip to mainModalità in incognito e navigazione privata: Cos’è e come si può usare? Cos’è la modalità in incognito e cos’è la navigazione privata? In questa panoramica, esaminiamo cosa fa e cosa non fa la modalità in incognito, come navigare in privato e come l’utilizzo di un browser sicuro protegge la vostra privacy online in modo più completo rispetto alla modalità privata.

Quando si utilizza una scheda in incognito, la sessione di navigazione web è molto più privata (da qui il nome di navigazione privata). Le persone tendono a utilizzare la navigazione privata per proteggere i propri dati personali o l’attività di navigazione dagli altri utenti dei loro dispositivi. La navigazione privata è anche un modo semplice per uscire dai siti web quando si utilizza un dispositivo altrui, a condizione che si chiuda la finestra del browser al termine della sessione di navigazione.

È importante essere consapevoli dei limiti della modalità in incognito, poiché il termine “navigazione privata” può indurre a pensare che la modalità in incognito offra più privacy di quanta ne offra. Sebbene cancelli i dati memorizzati sul PC, il vostro indirizzo IP è ancora visibile agli altri. Ciò significa che il provider di servizi Internet, i siti web visitati, la scuola, il datore di lavoro o le agenzie governative possono ancora tracciare la vostra attività di navigazione. Per evitare che ciò accada, è necessario utilizzare strumenti più sofisticati che utilizzano la crittografia, come le reti private virtuali o VPN.

Google in incognito

Tuttavia, alcuni utenti Android e iOS preferiscono ancora navigare in incognito. Molti lo usano per evitare i paywall che potrebbero impedire loro di leggere un eccesso di notizie al mese, mentre altri utilizzano la modalità privata per tenere le informazioni sensibili e la cronologia di navigazione lontano da occhi indiscreti. Dopo tutto, non tutti si sentono a proprio agio nel rivelare al mondo le proprie condizioni mediche. Fortunatamente, mantenere le proprie abitudini di navigazione al minimo è facile con i dispositivi mobili di oggi. Ecco come fare.

  Come spiare un cellulare gratis senza installare programmi

Ecco come fare! Avete imparato come attivare la modalità di navigazione privata in alcuni dei browser mobili più diffusi. Quando la navigazione privata è stata introdotta per la prima volta c’è stata molta confusione, in particolare perché molti non riuscivano a capire perché i loro browser diventassero improvvisamente neri. Tenete presente che ogni browser diventa scuro, o nero, quando è in modalità di navigazione privata. È così che si può capire se il browser è in modalità normale o privata.

Modalità Incognito

Edge fa un lavoro più approfondito di tutti i suoi rivali nello spiegare cosa fa e cosa non fa la sua modalità di navigazione privata, con paragrafi sullo schermo dedicati a descrivere quali dati il browser raccoglie in InPrivate e come l’impostazione aggiuntiva più rigorosa di anti-tracciamento può essere attivata dall’interno della modalità. Inoltre, Edge 92 – la versione attuale al momento in cui scriviamo – utilizza il linguaggio più informale “Cosa fa Incognito” e “Cosa non fa Incognito” nella schermata introduttiva di InPrivate, cosa che Chrome per desktop non ha ancora fatto. Il browser di Microsoft segnala anche bene InPrivate quando la modalità è attiva: un ovale blu con la scritta “In Private” a destra della barra degli indirizzi si combina con una schermata completamente nera per assicurarsi che gli utenti sappiano dove si trovano. Microsoft

Una finestra di sessione privata è contrassegnata dall’icona viola della “maschera” nella barra del titolo del riquadro di Firefox. In Windows, l’icona si trova a sinistra dei pulsanti di minimizzazione/massimizzazione/chiusura; su Mac, la maschera si trova all’estrema destra della barra del titolo. A differenza di Chrome ed Edge, Firefox non codifica con un colore i componenti superiori della finestra del browser per indicare che l’utente è in modalità privacy. Come altri browser, Firefox avverte gli utenti che la navigazione privata non è una panacea per i mali della privacy, ma è limitata a ciò che impedisce di salvare durante una sessione. “Sebbene non vi renda anonimi nei confronti dei siti web o del vostro provider di servizi Internet, rende più facile mantenere privato ciò che fate online da chiunque altro utilizzi questo computer”, si legge nell’avvertenza. Mozilla

  Il cellulare non apre le app
Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad