Come fare i turni di lavoro

Come fare i turni di lavoro

Turno di lavoro notturno

Per “normale” orario di lavoro si intende generalmente una giornata lavorativa con ore di svago e riposo. Il riposo è un’attività notturna, il lavoro un’attività diurna. Questa rassegna si occupa di coloro che lavorano con orari diversi, a turni o con orari prolungati che trascendono lo schema giorno-notte-lavoro-sonno.Questi orari di lavoro “anormali” non sono un fenomeno moderno. Ramazzini (1633-1714) ha notato che i fornai, gli osti e i soldati facevano questi orari. L’avvento della rivoluzione industriale ha portato molte persone a lavorare a lungo, finché non è stata introdotta una legislazione per limitare le peggiori vicissitudini della nuova economia basata sulle fabbriche.

Oggi, circa un lavoratore su cinque in Europa è impiegato in turni che comportano lavoro notturno e più di uno su 20 lavora con orari prolungati. I sistemi a turni prevedono periodi di lavoro di 6-12 ore alla volta, con gli equipaggi che si alternano su due, tre o quattro turni in un periodo di 24 ore. I tre turni tradizionali iniziano alle 06.00, alle 1400.00 e alle 2200.00, ma esistono molte varianti. Alcuni lavoratori lavorano solo nei due turni diurni, altri solo di notte, mentre altri ancora ruotano su tutti e tre i turni con gradi variabili di velocità e direzione di rotazione. Per orario di lavoro prolungato si intende generalmente un orario di lavoro superiore alle 48 ore settimanali. Ciò può verificarsi sia nel lavoro diurno che in quello a turni, a causa di un numero elevato di ore lavorate al giorno o di un numero più elevato di giorni lavorati alla settimana.

Come funziona il lavoro a turni?

Il lavoro a turni si riferisce a un programma di lavoro che viene svolto a rotazione. Ad esempio, mentre alcuni dipendenti possono ricoprire un ruolo durante il giorno, altri possono fare turni di notte o di mattina presto. Ciò significa che l’azienda opera per 24 ore al giorno.

Che cos’è un turno di 8 ore?

Che cos’è un turno di 8 ore? Un turno di 8 ore è una norma globale che prevede che i dipendenti a tempo pieno lavorino ogni giorno, 5 giorni alla settimana, per un totale di 40 ore lavorative settimanali, secondo la stessa norma.

  Come si fa a fare un figlio

Disturbo del sonno da lavoro a turni

Il lavoro a turni, che in alcune professioni è necessario, può disturbare l’orologio biologico interno. La buona notizia è che, adottando piccoli accorgimenti pratici, potrete godervi il vostro lavoro e mantenere intatta la vostra salute. Il lavoro a turni consiste nel lavorare al di fuori del normale orario di lavoro, dalle 8.00 alle 18.00 circa. “Se non potete evitare il lavoro a turni, ci sono modi per ridurre i rischi per la salute”, spiega il gruppo SingHealth.

SingHealth group.7 Modi per affrontare meglio il lavoro a turniUn modello di lavoro a turni prestabilito significa lavorare lo stesso numero di ore e alla stessa ora. Lavorare ininterrottamente senza pause di riposo per dormire porta ad affaticarsi. Questo aumenta la propensione agli incidenti e la disattenzione. Mantenere la camera da letto silenziosa e buia favorisce il sonno. Caffeina e alcol sono sostanze stimolanti che mantengono l’attenzione e impediscono il sonno. I lavoratori a turni che bevono più di due tazze di caffè e un bicchiere di alcolici al giorno hanno un sonno di qualità inferiore rispetto a quelli che non ne bevono.Cercate di andare a dormire più o meno alla stessa ora ogni giorno se fate il turno di notte per aiutare il vostro corpo ad adattarsi a un nuovo orario di sonno.Mangiate spuntini sani come frutta e una dieta ricca di verdure per frenare la fame. Evitate spuntini ad alto contenuto di grassi, cibi fritti e piccanti, che sono più difficili da digerire di notte e possono causare disturbi gastrointestinali.

Vantaggi del 1° turno di lavoro

Durante il giorno, altre sostanze chimiche (neurotrasmettitori), come la noradrenalina e l’acetilcolina, aumentano nel corpo e tengono svegli. Questo sistema ci mantiene sincronizzati durante il ciclo giorno-notte. Molte altre funzioni del corpo, come la temperatura, la digestione, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, fluttuano durante il giorno, regolate dall’attività dell’orologio circadiano.

Questo ritmo mutevole di attività in ogni periodo di 24 ore è noto come ritmo circadiano. Una persona che lavora di notte o che inizia la giornata lavorativa prima delle 6 del mattino è in contrasto con il proprio ritmo circadiano. Questo può metterlo a rischio di problemi di salute.

  Come fare una cucina su minecraft

I risultati delle ricerche iniziano a dimostrare che il lavoro a turni può essere pericoloso per la salute. Il metabolismo notturno Un’importante funzione corporea, che segue il ritmo circadiano, è la temperatura interna del corpo. Questa temperatura aumenta durante il giorno. Raggiunge il livello più basso nelle prime ore del mattino e raggiunge il livello massimo nel tardo pomeriggio.

La tendenza ad addormentarsi e a rimanere addormentati si verifica durante la fase discendente del ritmo circadiano della temperatura (tra mezzanotte e le 4 del mattino). Quando la temperatura corporea aumenta, è più difficile mantenere il sonno. Questo è uno dei motivi per cui i lavoratori notturni che cercano di addormentarsi alle 8 del mattino hanno molte difficoltà e hanno anche difficoltà a rimanere addormentati durante il giorno. Aumento dei rischi Una persona che fa il turno di notte, causando un’alterazione del ritmo circadiano, è più a rischio di vari disturbi, incidenti e disgrazie, tra cui: Inoltre: Problemi di sonno I lavoratori a turni dormono in media due o tre ore in meno rispetto agli altri lavoratori. Spesso dormono durante la giornata in due periodi separati, qualche ora al mattino e poi un’ora circa prima di andare al lavoro la sera. Per i lavoratori notturni può essere difficile dormire durante il giorno (soprattutto in Australia). È difficile mantenere un ambiente di sonno buio, privo di rumori e relativamente fresco. Turni a rotazione Il miglior schema di turni a rotazione è ancora da definire. Per la maggior parte delle persone, la rotazione in avanti attraverso il turno diurno, pomeridiano e notturno è migliore di quella all’indietro (notte, pomeriggio e giorno). Anche la frequenza della rotazione è controversa. Alcuni sostengono una rotazione prolungata, ad esempio da due a tre settimane. Altri sostengono rotazioni brevi di due o tre giorni. Entrambi presentano vantaggi e svantaggi.

Come prepararsi al turno di notte

Con l’invenzione della lampadina è stata introdotta la società delle 24 ore. A parte il nostro orologio biologico, compreso il nostro bisogno di riposo e di sonno, ci sono pochissimi limiti al momento in cui possiamo svolgere quasi tutti i compiti.

  Sono stato truffato cosa devo fare

Gli industriali dell’Ottocento si resero conto che, lavorando 24 ore su 24, avrebbero potuto far funzionare in modo più efficiente le loro apparecchiature e aumentare i profitti. Spegnere e poi riavviare era costoso e inefficiente. Dalle acciaierie e dagli impianti di produzione automobilistica alle industrie alimentari e di servizi, la produzione è ora programmata su base 24 ore su 24.

Con il progredire dell’era tecnologica, si assiste alla crescita di un numero ancora maggiore di settori che lavorano 24 ore su 24. Dai call center alle società di intermediazione: la necessità di essere connessi, di essere informati e di fare affari in tutto il mondo fa sì che sempre più persone lavorino su turni non standard.

Anche se il lavoro a turni può essere “buono” per gli affari, può avere un peso enorme sui lavoratori e sulle loro famiglie. Se non viene gestito in modo corretto, può infatti causare all’azienda più di quanto non avesse previsto o preventivato, a causa di incidenti, assenteismo e riduzione della produttività.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad