Non voglio più fare il medico

Non voglio più fare il medico

Perché non voglio diventare medico

Voglio fare una premessa: quando ho aperto questo blog volevo essere completamente trasparente e onesta con tutti voi, e questo è l’argomento di questo post. Quindi, per favore, non venite per me!!! Leggete e basta!!! lol

Ero seduta con il mio ragazzo e stavamo parlando e non so nemmeno come siamo arrivati all’argomento di ciò che volevo fare, ma ci siamo arrivati! Ricordo di aver detto che una delle cose più importanti che mi attiravano verso la medicina era il fatto di potermi prendere cura delle persone, la sicurezza del lavoro e la retribuzione. Mi spiego meglio.

Il mio ragazzo mi ha detto chiaro e tondo che quelle non erano buone ragioni per diventare medico. E me l’ha detto in faccia! Ero scioccata, sbalordita, ero in preda a tutte le emozioni. Pensavo che quelle fossero ottime ragioni per diventare medico. Poi mi fece una domanda che non mi veniva posta da molto tempo: “Cosa vuoi fare?”.

È da quando ho tre anni che non mi viene posta questa domanda. È sempre stata: “Che medico vuoi essere o che tipo di medicina vuoi praticare”. Gli ho detto che volevo aiutare le persone. Volete sapere qual è stata la sua risposta: “Ci sono molti modi per farlo, sei sicuro che fare il medico sia la strada che vuoi percorrere?”.

Laureato in medicina ma non vuole diventare medico

Cari lettori, in questa edizione del blog una mia cliente condivide con voi la sua storia di transizione professionale.    Questo post è più lungo del solito, ma c’è così tanto di utile che l’ho pubblicato nella sua interezza.    Più avanti ci sentiremo con Danielle per vedere come se la cava nella sua nuova carriera.    I commenti sono benvenuti.

  Come fare un aereo di carta

“Salve.    Mi chiamo Danielle e sono un medico di base in fase di recupero.      Dopo due anni di formazione post-baccalaureato, quattro anni di scuola di medicina, tre anni di specializzazione e quattro anni di pratica clinica, mi sono ritrovata in un luogo vuoto e disperato, privo di piacere, scopo e felicità, e sapevo di dovervi porre rimedio.    Ho appeso lo stetoscopio al chiodo alla ricerca di una vita più sana e soddisfacente.

A questo punto, ho abbandonato la medicina clinica e ho pensato di tradurre il mio viaggio in tappe.    Non si tratta di tappe successive, ma più che altro di una descrizione dei compiti necessari per completare la mia “guarigione”.    Spero che alcuni di voi si identifichino con parti (o con tutto) di ciò che sto dicendo.    Quando ho iniziato questo processo, mi sentivo estremamente intrappolata, isolata e imbarazzata.    Spero che le mie parole vi siano di conforto se vi trovate in una situazione simile nella vostra vita.

Non voglio più essere un medico reddit

È la domanda che ti fanno tutti. Dai colleghi studenti di medicina ai pazienti, ai familiari e agli amici, fino al conoscente casuale che incontrate per la prima volta. Tutti chiedono: “Allora, in cosa vuoi specializzarti?” Se sei come la maggior parte degli studenti di medicina, la domanda cambia di settimana in settimana. Ma se vi siete resi conto che non vi piace nessuna delle specializzazioni, e nemmeno la medicina in generale? Quali sono le vostre opzioni? Avete studiato per anni e siete determinati a laurearvi in medicina, ma forse la medicina non è la carriera che desiderate. Beh, ci sono molte opzioni al di fuori della medicina clinica che forse non conoscete.

  Come fare il trattino basso sul pc

Ho un amico che ha deciso abbastanza presto, durante la scuola di medicina, che lavorare come medico non faceva per lui. Voleva fama e fortuna, senza tutte quelle fastidiose interazioni con i pazienti. Ha iniziato a pianificare per tempo la sua via d’uscita e, mentre frequentava ancora la facoltà di medicina, ha completato degli stage presso grandi aziende e ha fatto domanda per varie posizioni di laurea. Alla fine, subito dopo l’università, ha trovato lavoro nel settore della consulenza manageriale, presso una delle più prestigiose società di consulenza globale, e non si è mai preoccupato di fare il tirocinio o di ottenere l’iscrizione all’albo dei medici.

Non voglio più esercitare la professione medica

Il dottor Higgins è presidente del Dipartimento di Cardiologia dello Scripps Hospital di La Jolla, in California.6 gennaio 2017, 12:35 EST|Questo articolo ha più di 5 anni.Nel 1978, Waylon Jennings e Willie Nelson cantavano la loro classica cover country in cui avvertivano le madri di non lasciare che i loro figli diventassero cowboy a causa della vita dura e impegnativa della cultura dei cowboy.

Il gastroenterologo giapponese Kojiro Tokutake voleva diventare medico fin dall’adolescenza. Sua… [+] nonna gli comprò il suo primo stetoscopio quando frequentava la scuola di medicina. Un decennio dopo, l’ha aiutata a morire. (Ko Sasaki/Bloomberg)

  Come truffare la gente su internet

Oggi questo monito dei genitori è più comune per chi vuole diventare medico. In un recente sondaggio, nove medici su dieci non erano disposti a raccomandare l’assistenza sanitaria come professione. Nel 2014, l’American Medical Association ha rilevato che il 47% dei medici praticanti riferiva un elevato esaurimento emotivo, il 35% vedeva meno valore nel proprio lavoro e il 41% era soddisfatto (non felice, ma soddisfatto) del proprio equilibrio tra lavoro e vita privata. L’indagine ha poi identificato le tre aree problematiche:

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad