È richiesta lautenticazione devi accedere al tuo account google

È richiesta lautenticazione devi accedere al tuo account google

L’autenticazione è necessaria per accedere al tuo account google bluestacks

L’errore “È richiesta l’autenticazione” di Play Store a volte appare all’improvviso e impedisce di scaricare le app o i giochi preferiti dallo Store. Se si verifica questo problema, è necessario trovare il problema di fondo e risolverlo per scaricare i contenuti dallo Store.

Se avete attivato la modalità di risparmio dati sul vostro telefono Android, potreste aver limitato il limite di dati del Play Store. Questo può interferire con i download di app e giochi ed è possibile che l’errore “È richiesta l’autenticazione” sia il risultato di questo.

Se è stata attivata l’opzione che richiede l’autenticazione per gli acquisti su Play Store, potrebbe essere utile disattivarla per eliminare l’errore “È richiesta l’autenticazione”. In questo modo, la prossima volta che scaricherete qualcosa dallo Store, non dovrete autenticarvi.

Un modo è quello di scaricare il file APK dell’articolo da una fonte diversa dal Play Store e poi installare l’APK sul telefono. Esistono diversi siti sicuri per il download di APK da cui è possibile scaricare le applicazioni e i giochi preferiti.

Perché Google Play dice che è necessaria l’autenticazione?

L’errore potrebbe essere semplicemente un problema di accesso, che a volte si verifica quando il Play Store viene aggiornato. Il primo trucco consiste nell’accedere al menu principale delle Impostazioni del telefono, quindi ad Account e sincronizzazione e rimuovere l’account Google che ha generato l’errore “è richiesta l’autenticazione”.

  Come vedere le risposte su google moduli

Come faccio ad autenticare il mio Google Play Store?

Toccate l’icona “PlayStore” e poi il pulsante “Menu” in alto a sinistra. Aprite le Impostazioni nel menu di Google Play Store. Nel menu, fate clic sull’opzione “Impostazioni” e poi su “Richiedi l’autenticazione per gli acquisti” sotto l’opzione “Controlli utente”. Fare clic sull’opzione.

Perché l’autenticazione di Google non funziona?

Potrebbe essere perché l’ora non è sincronizzata correttamente sull’app Google Authenticator. Nella schermata successiva, l’app conferma che l’ora è stata sincronizzata. Dovrebbe essere possibile accedere. La sincronizzazione influisce solo sull’ora interna dell’app Google Authenticator e non modifica le impostazioni di Data e ora del dispositivo.

Come faccio ad autenticare il mio account google

Un altro modo utile per risolvere l’errore di Autenticazione richiesta è cancellare i dati del Play Store. Succede che la cache e i dati delle app si accumulano e rallentano il processo del dispositivo, che a sua volta agisce come un ostacolo.

La perdita di dati è uno scenario comune e può verificarsi in qualsiasi momento attraverso il telefono Android. Ma bisogna fare attenzione soprattutto quando si esegue il ripristino di fabbrica del dispositivo. Se i dati vengono eliminati, c’è ancora la possibilità di ripristinarli.

È necessario utilizzare il software Android Data Recovery che aiuta a recuperare i dati scomparsi dal telefono Android dopo il reset di fabbrica. Si tratta di un programma potente che recupera facilmente tutti i file o i contenuti mancanti dal telefono senza alcun problema. Può facilmente recuperare contatti cancellati, foto, video, registri delle chiamate, documenti, note, WhatsApp, messaggi di testo e altri.

btn_imgbtn_imgNota: Si consiglia di scaricare e utilizzare il software su PC o laptop. Infatti, il recupero dei dati del telefono sul telefono stesso è rischioso, in quanto si potrebbe finire per perdere tutti i dati a causa della sovrascrittura dei dati.

  Come recuperare foto da google foto

Autenticazione richiesta, è necessario effettuare l’accesso

Molto probabilmente questo problema può essere dovuto a problemi di cache. I file della cache vengono creati con una data di scadenza e se la data di scadenza viene superata, possono verificarsi dei problemi. Quindi, quando si tenta di accedere, il telefono leggerà le vecchie informazioni dai file della cache e le riterrà non valide.

Come accennato in precedenza, una delle cause principali può essere dovuta a una sincronizzazione errata o all’interruzione di una sincronizzazione. Ciò può accadere se la connessione a Internet si interrompe durante la sincronizzazione o se la batteria si scarica. Per risolvere il problema, è sufficiente eseguire nuovamente una nuova sincronizzazione.

Gli aggiornamenti delle app che presentano bug sono un evento comune. Può essere difficile testare ogni cosa e ogni tanto un bug può sfuggire. Il problema non deve riguardare l’utente o l’account, ma l’app stessa.

In questo modo si otterrà la versione di fabbrica del Play Store. Provate ad accedere e se l’errore è scomparso, potete utilizzare questa versione del Play Store fino a quando non apparirà un aggiornamento per risolvere il bug sulle versioni successive.

Se i passaggi precedenti non hanno funzionato, significa che c’è un problema con i file del Play Store. I file di cache tendono a essere la causa principale dei bug e il metodo più efficace è cancellarli. Quando si cancella la cache, si rimuovono i file temporanei che vengono utilizzati per rendere le app più veloci.

Qualcosa è andato storto È richiesta l’autenticazione. è necessario accedere al proprio account Google.

Un altro post di Elenkov ci ha fatto pensare che EncryptedPasswd potesse essere il nostro ASP, criptato con una chiave pubblica RSA a 1024 bit inclusa nel sistema Android. EncryptedPasswd era, infatti, 130 byte di dati binari (codificati in base64), quindi questo sembra abbastanza possibile. Tuttavia, prima di approfondire la questione, abbiamo deciso di provare a sostituire il parametro EncryptedPasswd con il parametro Passwd (non criptato) della documentazione dell’API ClientLogin, impostato sul nostro ASP:

  Eliminare metodi di pagamento google play

Proseguendo con il traffico acquisito, abbiamo visto due diversi flussi di lavoro per la funzionalità di auto-login del browser. Il più semplice dei due era un’altra richiesta in stile ClientLogin, ma utilizzando il token restituito:

Da questa richiesta, abbiamo determinato che il formato generale del parametro del servizio era weblogin:continue=url_encode(destination_url). Abbiamo quindi deciso di provare a specificare questo servizio nella nostra richiesta originale, cioè con un ASP al posto del token (e senza cercare di determinare la provenienza di un parametro client_sig sconosciuto):

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad