Dove si legge il numero della carta didentità elettronica

Dove si legge il numero della carta didentità elettronica

Identità della carta

L’identificazione elettronica (“eID”) è una soluzione digitale per dimostrare l’identità di cittadini o organizzazioni. Può essere utilizzata per visualizzare l’accesso a benefici o servizi forniti da autorità governative, banche o altre aziende, per i pagamenti mobili, ecc. Oltre all’autenticazione e al login online, molti servizi di identità elettronica offrono agli utenti anche la possibilità di firmare documenti elettronici con una firma digitale.

Una forma di eID è la carta d’identità elettronica (eIC), una carta d’identità fisica che può essere utilizzata per l’identificazione o l’autenticazione personale online e offline. La eIC è una smartcard nel formato ID-1 di una normale carta bancaria, con informazioni sull’identità stampate sulla superficie (come i dati personali e una fotografia) e in un microchip RFID incorporato, simile a quello dei passaporti biometrici. Il chip memorizza le informazioni stampate sulla carta (come il nome e la data di nascita del titolare) e le foto del titolare. Possono essere scattate più foto da diverse angolazioni e con diverse espressioni facciali, consentendo così ai sistemi biometrici di riconoscimento facciale di misurare e analizzare la struttura complessiva, la forma e le proporzioni del volto.[1] Può anche memorizzare le impronte digitali del titolare. La carta può essere utilizzata per l’autenticazione online, ad esempio per la verifica dell’età o per le applicazioni di e-government. Sul chip può essere memorizzata anche una firma elettronica, fornita da un’azienda privata.

  Inviare messaggio whatsapp senza salvare numero

Banca dati nazionale e autorità di registrazione

La carta rilasciata a un cittadino italiano è accettata in sostituzione del passaporto per esercitare il diritto di libera circolazione nello Spazio Economico Europeo e in Svizzera o per recarsi in quei Paesi con i quali l’Italia ha sottoscritto specifici accordi.[8][9]

Nonostante per l’identificazione si possa esibire qualsiasi documento rilasciato dallo Stato (come il passaporto, la patente di guida, ecc.),[10] la carta d’identità è molto diffusa in Italia, tanto che è il primo documento richiesto e il più accettato sia nel settore pubblico che in quello privato.

Per un cittadino italiano non è obbligatorio portare con sé la carta stessa, a meno che non venga espressamente richiesto dalle autorità di pubblica sicurezza, che di solito chiedono solo l’identità di una persona, non un documento specifico. Tuttavia, se gli agenti di pubblica sicurezza non sono convinti dell’identità dichiarata, come nel caso di una dichiarazione verbale di identità, possono trattenere il richiedente fino all’accertamento dell’identità.[11][12]

Per legge, invece, tutti gli stranieri in Italia devono avere sempre con sé un documento di identità. I cittadini dello Spazio economico europeo e della Svizzera devono essere pronti a esibire la carta d’identità nazionale o il passaporto. I cittadini non appartenenti al SEE devono avere con sé il passaporto con l’apposito timbro d’ingresso.[13][14]

Formato del numero della carta d’identità italiana

Il numero d’identità è stampato su tutti i documenti d’identità nazionali, come la carta d’identità, il passaporto, il permesso di soggiorno, ecc. Di solito si trova accanto o sotto il vostro nome o la vostra data di nascita. Cercate un numero di 11 cifre che contenga la vostra data di nascita nel formato anno-mese-data o data-mese-anno. Ad esempio, se siete nati il 30 ottobre 1980, cercate un numero contenente 801030 (in Estonia e Lituania) o un numero contenente 301080 (in Lettonia). Dal 1° luglio 2017, la Lettonia assegna nuovi codici personali che iniziano con “32” e non contengono la data di nascita!

  A chi appartiene questo numero di cellulare

Un sistema di identificazione numerica simile è utilizzato dalla maggior parte dei governi di tutto il mondo, tuttavia la lunghezza del numero, il suo scopo specifico e il termine utilizzato per riferirsi ad esso possono variare. I nomi più comuni per i numeri di identificazione nazionale sono codice personale o codice ID o numero ID; codice di identificazione personale; numero di sicurezza sociale; numero di assicurazione nazionale; codice fiscale statale; numero di cartella fiscale; numero di identità nazionale; numero di registrazione; numero di assicurazione sociale; numero personale ecc.

Controllo della carta d’identità italiana

Dopo l’ottenimento dell’importante NIN a 11 cifre da parte di un individuo, viene la volta di una carta come ulteriore token. La Carta d’identità elettronica nazionale (e-ID card) è una carta basata su chip con molteplici funzioni. Come già accennato, la carta è un token che viene consegnato al momento dell’iscrizione o della registrazione nel Sistema nazionale d’identità.

  Come scoprire di chi è un numero

Le applet sono progettate per facilitare le interazioni degli individui con il Governo e con le Istituzioni che utilizzano la Carta d’identità elettronica nazionale per poter valutare un’ampia gamma di servizi. La carta è intelligente e di tendenza, con caratteristiche di sicurezza rilevanti per prevenire le attività fraudolente.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad