Le app del telefono si chiudono

Le app del telefono si chiudono

Android chiudere tutte le app

Uno dei problemi più comuni che tutti gli utenti Android si trovano ad affrontare è quello del crash delle applicazioni subito dopo averle avviate. Può essere frustrante quando si è nel bel mezzo di una richiesta da parte di una particolare applicazione, ma l’applicazione continua a chiudersi automaticamente ogni volta che si cerca di aprirla. In questo articolo affronteremo il problema delle app Android che si bloccano subito dopo l’apertura e vedremo le soluzioni per superare il problema della chiusura automatica delle app Android. Tuttavia, prima di passare a discutere le soluzioni a questo problema, dobbiamo innanzitutto sapere che cosa intendiamo quando diciamo che un’app si blocca e che cosa causa il crash o la chiusura improvvisa di un’app Android?  Scopriamolo.

Con il termine “crash” ci riferiamo di solito alla situazione in cui un’app smette di funzionare improvvisamente per motivi che a volte possono essere difficili da comprendere. In realtà, in questo caso, l’applicazione smette di funzionare ogni volta che si verifica un’uscita imprevista causata da un’eccezione o da un segnale non gestito. Un’applicazione Android viene solitamente scritta utilizzando uno script JAVA che si blocca se lancia un’eccezione non gestita. Di conseguenza, il codice JAVA si arresta in modo anomalo e l’app si arresta in caso di segnali non gestiti, come SIGSEGV, durante la sua esecuzione.    Quando un’applicazione si arresta, Android termina il processo dell’applicazione e visualizza una finestra di dialogo per informare l’utente dell’arresto dell’applicazione.

  Come rompere un telefono senza lasciare tracce

L’app si blocca all’apertura

Quando si usa uno smartphone, è facile perdere di vista quante applicazioni si stanno utilizzando contemporaneamente. Prima che ve ne rendiate conto, il vostro telefono è lento e lento, la batteria è al cinque per cento e l’app che state cercando di utilizzare si blocca. Cosa è successo? È successo che inconsapevolmente avete lasciato aperte molte app mentre continuavate a navigare sul telefono.  Quando si lasciano aperte le app dopo averle utilizzate, il telefono continua a funzionare come se le stesse fossero ancora in uso, prosciugando memoria, batteria e dati. Chiudere le app è il modo più semplice per mantenere la memoria del telefono in buono stato ed evitare potenziali problemi quando si accede ad altre app.  Ci sono due modi per chiudere le app sul Samsung Galaxy S10.

Chiudere le app tramite la scorciatoia Applicazioni recentiLa scorciatoia Applicazioni recenti è un modo rapido ed efficiente per chiudere un’app che ha smesso di funzionare o che non si utilizza più. È anche comoda per chiudere tutte le app contemporaneamente.1. Dalla schermata Home, toccare la scorciatoia Applicazioni recenti. Si trova nell’angolo inferiore sinistro dello schermo del telefono ed è rappresentata da tre linee verticali.

Applicazioni Samsung in crash

Quando si utilizzano le impostazioni per chiudere le app in esecuzione, ci sono più opzioni rispetto al metodo del passaggio del mouse. Questa opzione non è altrettanto amichevole ed è orientata più verso l’eliminazione delle app non reattive che verso l’uscita graduale.

  Come passare i numeri dal telefono alla sim

Di solito non è necessario chiudere le app su Android, perché il dispositivo dovrebbe gestire le app in modo appropriato, spostando la memoria tra le app che si stanno utilizzando attivamente e quelle in esecuzione in background. La chiusura costante delle app potrebbe rallentare il funzionamento del dispositivo. Tuttavia, se c’è un motivo per cui si desidera cancellare le app, è possibile farlo facilmente.

I servizi di solito non sono qualcosa di cui la persona media deve occuparsi, soprattutto se si considera che la possibilità di farlo non è disponibile per impostazione predefinita. Tuttavia, se si sa cosa si sta facendo e si desidera terminare un servizio eseguito da una particolare applicazione, la procedura è semplice.

Applicazione di chiusura Android

Android è diventato progressivamente più esigente in termini di risorse del telefono, come la memoria (RAM) e lo storage. Per questo motivo, il metodo standard per gestire le scarse prestazioni dei dispositivi Android è stato quello di chiudere le app aperte. La logica alla base di questo approccio è semplice: la chiusura delle app libera risorse sul telefono e consente alle altre app di funzionare più velocemente. Questa percezione, tuttavia, è stata smentita e il fatto è che non è necessario chiudere frequentemente le app sul proprio telefono o tablet Android. Anzi, la chiusura delle app sul dispositivo Android può effettivamente rallentarlo invece di migliorarne le prestazioni.

Vediamo perché è così. Android è progettato per ridurre le risorse utilizzate dalle app e dai processi in background quando non sono in uso, anche se ci sono molte app che devono essere disattivate per poter funzionare in background. In particolare, non si tratta di una funzione nuova: è presente fin da Android Marshmallow.

  Come pulire il telefono da virus

Esistono diverse credenze comuni sui vantaggi della chiusura delle app, non solo sui telefoni Android ma su tutti gli smartphone, ma si tratta in gran parte di miti. Una di queste è che la chiusura delle app aiuti a preservare la batteria. In realtà, Android ha preso provvedimenti per ottimizzare l’uso della batteria e la chiusura delle app in background non significa necessariamente che si risparmierà molta energia.

Questo sito web utilizza cookies proprietari necessari per una corretta visualizzazione dello stesso. Cliccando sul pulsante Accetta, accetti che venga usata questa tecnologia e la elaborazione dei tuoi dati a tale scopo.   
Privacidad